Bonus pagamenti elettronici

  1. A partire del 01/07/2020 viene riconosciuto un credito d’imposta per le commissioni addebitate per le transazioni effettuate con mezzi di pagamento elettronici;
  2. Il credito d’imposta ammonta al 30% delle commissioni addebitate per le operazioni rese nei confronti di consumatori finali effettuate tramite carte di credito/debito prepagate;
  3. La banca deve trasmettere all’esercente mensilmente, in via telematica, l’elenco/informazioni relativi alle transazioni effettuate nel periodo di riferimento;
  4. La trasmissione è effettuata:
  • Telematicamente, mediante un formato che garantisce integrità/inalterabilità (ad esempio, PEC/ pubblicazioni nell’online banking dell’esercente);
  • Entro il ventesimo giorno del mese successivo al periodo di riferimento;

IL CREDITO D’IMPOSTA è utilizzabile in compensazione mediante modello F24 dal mese successivo al sostenimento della spesa.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print