CONVERTITO IN LEGGE, SENZA MODIFICHE, IL DECRETO CHE HA ABROGATO IL LAVORO ACCESSORIO

Come noto, l'art. 1 del Decreto Legge n. 25 del 17 marzo 2017 ha disposto dalla stessa data, l'abrogazione della disciplina del lavoro accessorio (voucher).

Contestualmente, il secondo comma dell'art. 1 ha istituito un periodo transitorio, in scadenza il 31 dicembre 2017, entro il quale i committenti potranno utilizzare, secondo le normali procedure, i voucher non ancora utilizzati.

Al riguardo è stata ora pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 94 del 22 aprile 2017 la legge n. 49 del 20 aprile 2017 di conversione del decreto senza alcuna modifica.

Non pare si profilino soluzioni legislative in tempi brevi per restituire a famiglie ed imprese uno strumento agile, flessibile e poco oneroso come quello dei buoni lavoro per regolarizzare le micro collaborazioni. Confcommercio chiede invece con forza che vengano urgentemente varate nuove regole che possano scongiurare l'attrazione dei "piccoli lavori" nel sommerso.